L’addio di Carlo Brandini Dini

Stamani nella chiesa di San Michele si sono svolti i funerali di Carlo Bradini Dini. Dopo la notizia della sua morte, un mare di attestati di solidarietà ha fatto da perno al dolore dei familiari e il figlio Stefano, nel salutare il padre dopo la messa officiata da don Alvaro Bardelli, ha sottolineato come dall’affetto della gente, manifestato in queste ore, sia stato possibile capire quanto Carlo, con la sua solarità, sia stato apprezzato dalle persone. E che Carlo Brandini Dini sia stato un personaggio che ha saputo attrarre interessi e attenzioni, era noto. Bello il ricordo anche dell’ex segretario generale della Cisl aretina Ulisse Domini che in un post, ha ricordato come da giovane studente, Carlo fu l’organizzatore dello sciopero degli studenti ad Arezzo, alla notizia dell’invasione dell’Ungheria nel 1956.

Condividi l’articolo