La politica aretina dimostri interesse verso le sorti di Ubi Banca

La politica aretina dimostri interesse verso le sorti di Ubi Banca, per tutelare struttura e dipendenti dell’ex Banca Etruria. La richiesta arriva dalle Acli di Arezzo che evidenziano come la recente Offerta Pubblica di Acquisto di Intesa San Paolo ponga nuovamente in una fase di incertezza la realtà finanziaria e lavorativa della città, con un ulteriore allontanamento delle prospettive di un nuovo sviluppo locale. Questa operazione bancaria avrà un forte impatto sul territorio, dunque l’associazione avanza la necessità che l’attuale situazione e i futuri scenari siano affrontati dai candidati nella campagna elettorale in corso, con un focus verso le prospettive di uno scenario locale sempre più debole.
Condividi l’articolo