La movida riempie il centro

La voglia di riappropiarsi della movida notturna dopo mesi di restrizioni anticovid era nell’aria. Con il coprifuoco spostato dalle 22 alle 23 è anche cambiato il volto della città con Arezzo . Voglia di vita e di ritornare alla normalittà rispettando la legge che appunto sposta il divertimento di un’ora, un’ora tanto a lungo desiderata con l’occhio e il cuore alla fine di ogni limitazione, grazie anche alla vaccinazione che porterà all’immunità di massa entro settembre. Il centro a orario prolungato ha presentato tavoli pieni e animazione con l’assalto a bar e ristoranti . Complice l’aria estiva , tanta la gente in cento, giovani ma non solo. Da un lato le code al parcheggio Cadorna, prima tappa per la movida, dall’altro un centro gremito di persone come non si vedeva da tampo. Un modo per esorcizzare i momenti di ristrettezze di questi mesi, tanto sofferte dai giovani.  CPer ora tutti o quasi con la mascherina anche all’aperto, tranne che per mangiare o sorseggiare una bibita, pensando agli  Stati Uniti, dove chi si è vaccinato può togliersela. C’è chi storce il naso di fronte a tanta moltitudine ch e si gode la sera, c’è chi invece reclama il diritto a riprendersi almeno un po’ di divertimento e libertà.

Condividi l’articolo