La lettera e la dama

E’ uscita la nuova fatica letteraria di Cristina Gimignani, giornalista e scrittrice, che ha deciso di ambientare il suo romano “La lettera e la dama” proprio ad Arezzo. “Quando sono arrivata a Arezzo, ero in un momento complicato della mia vita – scrive Cristina –  E sono rimasta stregata dalle strade, dalla gente, dal cibo, dall’allegria. Il caso ha voluto che la mia compagna di scuola, Antonella Butelli Zoppas, una sera mi ha raccontato la storia del carteggio di Vasari e da li ho deciso di scrivere”. Il volume è stato realizzato, conclude Gimignani, anche grazie alla sensibilità culturale di Francesco Macri che con Estra ha voluto sostenerlo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: