La conosce al bar poi la violenta

Un’indagine-lampo per catturare l’autore di una violenza sessuale consumatasi la scorsa notte grazie ai carabinieri. Sono bastate 24 ore ai carabinieri per tirare le fila di quello che sembrava un caso da uomo scomparso. Questi i fatti.  La vittima, una donna di San Giovanni,  ha raccontato ai militari che durante la serata aveva conosciuto un giovane ad un bar e dopo una chiacchierata era tornata a casa. L’uomo l’aveva seguito e l’aveva sorpresa fuori dalla sua abitazione forzandola a farlo entrare. Qui l’avrebbe violentata. I vicini hanno sentito le grida e hanno chiamato i carabinieri, mentre l’aggressore è fuggito.  Dopo la visione di ore e ore  di filmati sulle telecamere private e comunali i carabinieri sono riusciti a rintracciare l’aggressore, un pregiudicato peraltro sottoposto all’obbligo di firma per trascorsi penali.  L’uomo non si trovava neanche a casa. Ma i militari non si sono scoraggiati e lo hanno trovato a casa di un conoscente, peraltro ignaro del suo crimine,  e a portarlo in carcere.

Condividi l’articolo

Vedi anche: