Intervento Arpat su azienda

Fumi di colore rosso e giallo provenienti da una ditta che realizza prodotti inorganici a base di metalli preziosi, nel comune di Arezzo, avvertiti dalle persone presenti nelle vicinanze dell’impianto, intervento di Arpat e Protezione civile. E’ accaduto l’undici maggio scorso. Le persone avvertivano anche un forte odore acre irritante per la gola e gli occhi. Il personale tecnico di Arpat,  recatosi sul luogo in prima mattinata, ha acquisito informazioni sull’accaduto dal responsabile tecnico di stabilimento e dal responsabile per gli aspetti ambientali e per la sicurezza, constatando che l’episodio si è verificato, in via eccezionale, per una non corretta esecuzione di una normale operazione di trattamento (tecnicamente: neutralizzazione) delle acque reflue per renderle idonee al successivo smaltimento.  Durante il sopralluogo, Arpat ha visionato l’area in cui vengono effettuate le operazioni di neutralizzazione dei liquidi di processo. Il responsabile dello stabilimento ha dichiarato, infine, che l’azienda intende attivarsi, sia da un punto di vista procedurale che impiantistico, al fine di evitare il ripetersi di nuovi episodi emissivi. Il Dipartimento ARPAT di Arezzo ha provveduto ad informare di quanto accaduto il Comune, la Regione Toscana e l’Azienda Sanitaria, al momento, gli operatori stanno svolgendo ulteriori approfondimenti.

Condividi l’articolo

Vedi anche: