“Iniziativa arbitraria, quella bandiera rappresenta una identità violata” Minoranze attaccano Agnelli

Non è piaciuta ai gruppi della minoranza  l’iniziativa del sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli, che nel giorno del ricordo delle vittime del coronavirus, ha tolto la bandiera dell’Europa, dalle finestre di Palazzo San Michele.

“Oggi, 31 marzo, a seguito di una proposta iniziale dei Comuni bergamaschi, fatta propria prima dal Sindaco di Bari, Presidente dell’ANCI, e successivamente dalla Presidenza del Consiglio, i Comuni Italiani avrebbero dovuto esporre a mezzasta le bandiere nazionale ed europea per commemorare gli oltre 11000 cittadini fin qui vittime del coronavirus; gesto, questo, affiancato dal momento di silenzio previsto per le ore 12.

Ricordiamo come in Italia i Palazzi Istituzionali debbano esporre per legge il Tricolore e la bandiera dell’Unione Europea (DPR del 7 aprile 2000).

Chiaro quindi che l’iniziativa di Agnelli è assolutamente arbitraria, presa quasi da padrone di Palazzo San Michele, convinto forse di poter far di esso e di altro quello che gli pare. Nonostante le percentuali sbandierate in ogni occasione, siamo ancora convinti che il Palazzo Municipale rappresenti le Istituzioni nel nostro territorio e a sua volta la nostra intera Comunità.

Invece Agnelli ha pensato bene, il giorno dopo il voto in Ungheria che ha consegnato al Premier Orbàn i pieni poteri per un tempo illimitato, di indicare l’Europa quale nemico su cui orientare l’opinione dei sui concittadini, piuttosto che concentrarsi sulla gestione dei problemi contingenti del nostro territorio, sicuramente non a lui ascrivibili, ma che meritano di rimanere quelli verso cui concentrare ogni sforzo comune. Che il concetto di Europa vada probabilmente rivisitato è assodato, ma non lo si riforma certo da soli o con gesti finalizzati a lasciare il segno soprattutto sui profili social, il vero scenario che pare interessare a questa Amministrazione di destra che cerca di gettare a suo vantaggio fumo negli occhi dei cittadini, criticando gli eventuali atteggiamenti proprio di destra della stessa Europa”.

Condividi l’articolo