Incarico nazionale per Vannetti

Il presidente di Confartigianato Arezzo, Ferrer Vannetti, è stato eletto oggi nella Giunta Nazionale di Confartigianato, e nominato nel ristretto board della Presidenza, costituito da sei dirigenti nazionali che affiancheranno il nuovo presidente, il neoeletto Marco Granelli. All’interno dei ruoli della presidenza confederale, Vannetti ha ricevuto la delega di Tesoriere nazionale. Un incarico di grande prestigio e responsabilità, che porta il leader di Confartigianato di Arezzo nel cuore pulsante della macchina organizzativa di una struttura di rilievo qual è senza dubbio la più grande Confederazione nazione degli artigiani italiani.

“Si tratta di un incarico che accetto con serena soddisfazione – spiega a caldo lo stesso Vannetti – e con la consapevolezza della responsabilità che questo impegno porta con sé. Una serena soddisfazione che viene anche dalla certezza di aver ottenuto non un riconoscimento personale, ma una funzione fondamentale a servizio degli artigiani italiani, che condivido con tutta la federazione aretina. Confartigianato Arezzo infatti, con questa mia chiamata nazionale, vede premiato fondamentalmente il buon lavoro fatto in questi anni da tutto lo staff dirigenziale e da tutti i dipendenti della nostra struttura provinciale. Questo mio incarico va a sommarsi, infatti, all’impegno assunto da numerosi imprenditori aretini che hanno incarichi nazionali di rilievo a livello confederale”.

“io credo che la differenza, nella nostra Confartigianato aretina – insiste Vannetti – l’abbia fatto il metodo usato nella realizzazione degli impegni quotidiani, portati avanti con un decisivo e continuo spirito di condivisione e di collaborazione, che ha dato frutti senz’altro positivi, tanto da dare pian piano ad Arezzo una forte visibilità, e un forte impegno sindacale di affiancamento alle imprese che rappresentiamo, sia su territori sia appunto in tutto il Paese”.

“Ovviamente siamo tutti chiamati ad una sfida non facile, anzi difficilissima – conclude il presidente di Confartigianato Arezzo – la situazione economica è complessa e durissima, la pandemia ha fortemente provato l’attività imprenditoriale, e quindi il nostro impegno a livello nazionale, il mio nella presidenza e quello di tutti gli altri negli ambiti nei quali sono stati chiamati a dare il loro contributo, sarà continuo e forte, per contribuire a portare tutti insieme al più presto il settore all’uscita da questa gravissima crisi”.

Da evidenziare, infine, il complesso degli incarichi nazionali di rappresentanti di Confartigianato Arezzo, che attualmente vede Luca Parrini presidente nazionale degli orafi di Confartigianato, Maurizio Baldi presidente dei grafici e Piero Stocchi dei pastai. A questi si aggiungono anche altri sette imprenditori aretini che rappresentano Confartigianato Arezzo nei Consigli nazionali di categoria della Confederazione.

Condividi l’articolo