In Duomo la prima messa dall’inizio del lockdodwn. Fontana:”La Chiesa aretina ha superato molte crisi come questa”

Alle 10:30 la Cattedrale di Arezzo ha ospitato la prima Messa aperta al culto, dopo oltre due mesi di stop forzato. Un momento emozionante per i molti fedeli arrivati dal capoluogo, ma anche dalla provincia. Tornare a pregare insieme agli altri sembra imprimere forza negli animi impauriti e stanchi per l’epidemia. Distanza di un metro nella lunga fila di panche, ingressi limitati ad un massimo di 200 persone e obbligo di sanificazione all’ingresso.

L’Arcivesco Fontana ha ricordato nell’omelia come la chiesa aretina cortonese e biturgense abbiamo attraversato, nei secoli, periodi difficili come questo ma abbia saputo guardare avanti, donandosi al prossimo come insegna il patrono San Donato. Il presule durante la preghiera dei fedeli ha poi rivolto un commosso pensiero alla famiglia del piccolo Jacopo, scomparso tragicamente, il dramma che ha scosso la città intera.

Condividi l’articolo

Vedi anche: