In 10 fermati dalla Polizia senza giustificazione valida. Denunciati anche due negozi

In esito ai controlli, già avviati dalle Forze di Polizia, finalizzati a verificare il rispetto delle disposizioni che consentono gli spostamenti, purché motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute, si rende noto che, nella scorsa nottata e nel corso della mattinata odierna, dieci persone sono state deferite all’autorità giudiziaria per l’inosservanza delle disposizioni impartite dal Governo, in quanto trovati a circolare senza una giustificazione valida ovvero con motivazioni risultate non veritiere a seguito degli accertamenti svolti.

Nella tarda serata di ieri, nel Comune di Cortona, i due titolari di un esercizio commerciale sono stati anche essi denunciati per inosservanza delle prescrizioni, varate per contrastare la diffusione dell’epidemia, poiché il locale è stato trovato ancora aperto dopo l’orario stabilito per la cessazione dell’attività. Nell’immediatezza l’esercizio è stato chiuso ed è stata avanzata al comune la proposta per l’applicazione della sospensione dell’attività.

Anche la Polizia Municipale di Castiglion Fiorentino è fortemente impegnata nel controllo del territorio per verificare il rispetto delle norme emanate nell’ultimo D.P.C.M. che consente gli spostamenti solo per casi indispensabili. Le prime denunce sono scattate a carico di alcuni conducenti provenienti da Arezzo che non avrebbero addotto motivi inderogabili per lo spostamento in questione. Sono in corso ulteriori accertamenti sulle autocertificazioni fornite

Condividi l’articolo

Vedi anche: