Il San Donato a misura di donna

Sono stati assegnati i “bollini rosa” a 22 ospedali toscani a misura di donna. I bollini vengono attribuiti dall’Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, che anche quest’anno ha stilato per il biennio 2020-2021 la classifica degli ospedali che offrono le prestazioni e i servizi migliori a misura di donna: dalle strutture maggiormente qualificate nella prevenzione, diagnosi e cura di patologie femminili specifiche, a reparti di ginecologia e ostetricia all’avanguardia, fino agli ospedali con percorsi dedicati alla depressione di genere. Il San Donato di Arezzo ha ottenuto tre bollini rosa, come l’Azienda ospedaliero universitaria Senese. Due bollini sono stati assegnali agli Ospedali Riuniti della Val di Chiana e un bollino all’Ospedale Santa Maria della Gruccia.

L’attribuzione di 1 bollino rosa riconosce la presenza nell’ospedale di unità operative (da 1 a 3) che curano patologie femminili specifiche e l’applicazione dei Lea (Livelli essenziali di assistenza). Due bollini vengono attribuiti a quegli ospedali che, oltre ai requisiti precedenti, abbiano almeno tre donne nel Comitato Etico. Il massimo riconoscimento, i tre bollini rosa, viene attribuito a quegli ospedali che, a tutte le caratteristiche già descritte, aggiungano un contributo in pubblicazioni scientifiche su patologie femminili, l’applicazione delle normativa sull’Ospedale senza dolore, il controllo del dolore nel parto e l’analgesia ostetrica.

 

Condividi l’articolo