Il grano saraceno sbarca in terra aretina

Per la prima volta il grano saraceno viene coltivato ad Arezzo e più precisamente nei terreni che fanno parte delle Tenute di Fraternita a Castiglion Fibocchi. Ben quattro ettari di terreno che adesso si presentano così con piante verdi e fiori bianchi. Il grano saraceno è uno pseudecereale che non contiene glutine, per questo è particolarmente adatto all’igiene e al benessere inestinale e metabolico. Contiene poi la rutina, una sostanza naturale che regola la permeabilità dei capillari sanguigni agendo sostanzialemente sul sistema linfatico per garantire una maggiore attività drenante. Questi sono soltanto alcuni dei benefici del grano saraceno, che la Fraternita raccogliere per offrire pacchetti con chicchi integrali a partire da luglio. Accanto al terreno coltivato sono state portate 10 arnie di api per produrre anche miele di grano saraceno. Creatività agricola e salute ambientale che convivono per portare benessere naturale.

Condividi l’articolo