teletruria

Il congresso di FI occasione di chiarezza

Il congresso nazionale di Forza Italia è stata l’occasione per chiarire tutto quello che non sta andando all’interno del partito azzurro ad Arezzo? L’interrogativo è obbligato visto lo strano caso che in questi ultimi mesi ha assunto un rilievo politico pesante che sta condizionando anche l’attività della maggioranza che sostiene la giunta ghinelli. Nel gruppo di delegati guidato dal presidente Bernardo Mennini ci sono Teodoro Manfreda, Jacopo Apa, Federico Scapecchi, Alessia Paola Salvi e Giuliano Del Pia. “È una tappa importantissima – dice Mennini – che segna un momento importante per la crescita del partito generato dalla intuizione e capacità del nostro presidente Silvio Berlusconi. grazie alla guida di Antonio Tajani rappresentiamo una area politica che confermerà nelle urne il suo valore numerico e strategico. Un sostegno convinto a Tajani e a tutto il nuovo assetto nazionale di Forza Italia”. Fino a qui tutto bene, ma sul fatto che tra l’assessore scapecchi e il suo gruppo consigliare i rapporti politicamente parlando non siano buoni è palese. Non è da escludere che l’assise romana possa essere l’occasione per chiarire dei passaggi che iniziano a creare più di un imbarazzo. Intanto giovedi il consiglio comunale verrà convocato di pomeriggio e la presenza dei consiglieri forzisti diventa dirimente per tutta la maggioranza.

Condividi l’articolo

Vedi anche: