Il caso degli studenti umbri, rientrato lo stop

Studenti che devono spostarsi dalla zona rossa. Dopo le circolari diffuse domenica sera,  i dirigenti scolastici di Sansepolcro fanno retro front sulla decisione di limitare l’accesso alle lezioni in presenza agli studenti provenienti dall’Umbria. “Il provvedimento – spiegano i dirigenti – aveva come finalità una maggiore tutela di studenti e personale scolastico”. La Regione Umbria ha specificato poi che sugli spostamenti degli studenti residenti nei comuni oggetto delle limitazioni che frequentano scuole in altre aree del territorio regionale, ovvero di regioni limitrofe non oggetto di limitazioni, sono consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa consentita.

Condividi l’articolo