Il calcio alto tiberino diviso a metà: Castello ride il Borgo piange

Per una sorta di nemesi calcistica nella Valle del Tevere non sembra mai andare d’accordo il calcio  nelle due sponde del Tevere. In terra umbra fa festa la Tiferno che ha vinto d’ufficio il campionato di Eccellenza restituendo a Città di Castello quella Serie D che mancava da qualche anno. La squadra della frazione di Lerchi ha fatto lo scatto grazie alla intraprendenza del suo Presidente l’avvocato Bianchi, che è riuscito a coalizzare intorno alla sua persona tanti imprenditori che gli danno una mano. A Sansepolcro una nota pubblicata sul sito ufficiale della società lamenta una situazione di grande precarietà. La stagione tranciata si è chiusa in rosso in tutti i sensi, il principale punto di riferimento della società bianconera, Piccini, ha deciso di dare un taglio pesante al suo contributo. Morale, il Va Sansepolcro rischia l’iscrizione al prossimo campionato.

Condividi l’articolo