Guidavano in stato di ebbrezza, tre denunce in Valtiberina

In occasione delle appena trascorse festività di fine anno, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Sansepolcro hanno svolto servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio, incrementando, soprattutto nelle ore notturne, la presenza dell’Arma nei luoghi caratterizzati dalla presenza di locali frequentati da giovani. Nel corso dei servizi di contrasto alla commissione di reati contro il patrimonio, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e prevenzione delle cosiddette stragi del sabato sera, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo per guida in stato di ebbrezza alcolica tre persone che, alla guida delle proprie auto, sono rimaste coinvolte in altrettanti incidenti stradali. Nel particolare: un 25enne operaio di origini sarde residente in Valtiberina percorrendo la S.P. 43 con direzione di marcia Sansepolcro-Arezzo, appena giunto nel comune di Anghiari perdeva il controllo della stessa andando ad impattare contro altro autoveicolo regolarmente parcheggiato, cappotando su se stesso e provocando ingenti danni ad entrambi i veicoli. Sottoposto ad accertamento è risultato positivo con valore alcolemico tre volte superiore al limite consentito.

Un 49enne imprenditore Fiorentino residente in Valtiberina che alla guida della propria autovettura percorreva la S.S. 73 “Senese Aretina” con direzione marcia Sansepolcro-Arezzo, giunto altezza km 180 ha, invece, perso il controllo del veicolo andando a collidere frontalmente contro lo spartitraffico metallico che separa le due corsie di marcia.

Il veicolo ha riportato ingenti danni ed è stata anche danneggiata segnaletica stradale verticale. Anche in questo caso, il conducente è risultato positivo all’accertamento alcolimetrico con un valore tre volte superiore al limite. Solo qualche giorno, nello stesso tratto di strada un 50enne operaio tifernate, residente in Valtiberina, ha perso il controllo del proprio veicolo andando a collidere contro la segnaletica stradale verticale presente sul lato destro della strada e terminando la corsa sull’aiuola antistante la vicina area di servizio. In questo caso il conducente è stato trovato positivo all’accertamento con valori superiori di addirittura 4 volte a limite.

Sempre nel corso dei medesimi controlli, sono stati segnalati alla Prefettura di Arezzo in qualità di assuntori di di sostanze stupefacenti un 21enne studente tifernate trovato in possesso di mezzo grammo di cocaina e un imprenditore di 48 anni del perugino al quale i carabinieri hanno sequestrato 50 grammi di hashish.

Condividi l’articolo