Graziella torna da Voice con un bilancio in chiaroscuro

Un bilancio in chiaroscuro per Graziella al ritorno da Voice, prima rassegna orafa dopo il lockdown. L’azienda aretina era presente a Vicenza con le proprie collezioni in oro e in argento ma, nonostante la buona organizzazione della fiera, lamenta una scarsa presenza di buyers da molte aree del mondo a causa delle limitazioni negli spostamenti internazionali causate dell’emergenza sanitaria. Questa situazione ha configurato un freno ad una vera e propria ripresa degli affari soprattutto verso mercati extraeuropei quali Nord Africa, Medio Oriente ed Estremo Oriente dove è maggiormente diffusa e ramificata la rete commerciale di Graziella. Le attenzioni dell’azienda si sposteranno ora verso Milano dove, da domenica 20 a mercoledì 23 settembre, è in programma la maggiore fiera dedicata alla pelle e agli accessori di moda: il Mipel.

Condividi l’articolo