Giornata in memoria delle vittime del covid

Bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio. Così è stata celebrata la prima giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da coronavirus. Questa mattina, in concomitanza con l’arrivo a Bergamo del Presidente del Consiglio, i sindaci dei Comuni italiani hanno osservato un minuto di silenzio, di fronte all’ingresso del proprio Municipio.

La ricorrenza è stata fissata il 18 marzo perchè esattamente un anno fa i mezzi militari raggiunsero Bergamo per trasportare le salme delle vittime del coronavirus, restituendoci immagini agghiaccianti e indelebili.

Condividi l’articolo