Giorgianni: “una vergogna infinita”

E sul processo si esrpime Letizia Giorgianni, presidente del comitato vittime salvabanche. “Per il collegio presieduto dal giudice Giovanni Fruganti e composto dai giudici Ada Grignani e Claudio Lara non c’è stato reato. Tutti assolti, tranne che il capro espiatorio. In Banca Etruria sono stati bruciati i risparmi di 35mila toscani, polverizzati 300 milioni di euro di obbligazioni e azioni, ma per questi giudici non c’è stato reato. Oggi il Tribunale di  Arezzo dice che quei fatti non sussistono buttando all’aria l’enorme lavoro fatto in tutti questi anni da Guardia di Finanza e Procura di Arezzo. Una vergogna infinita” conclude Giorgianni.

Condividi l’articolo