“Giano Bifronte”, una nuova scultura alle porte di Subbiano

Un’opera d’arte alle porte di Subbiano. Il maestro Alessandro Marrone sta completando i lavori per un’imponente scultura di “Giano Bifronte” che troverà collocazione all’ingresso del paese casentinese, lungo via Aretina, con l’inaugurazione fissata per le 10.00 di sabato 12 settembre. L’opera è nata da un’idea dello stesso Marrone e, finanziata da una raccolta di fondi che ha interessato direttamente le realtà del territorio, ha trovato concretizzazione anche grazie all’appoggio della locale associazione culturale La Cornucopia e ha fatto affidamento sul patrocinio del Comune. “Giano Bifronte”, posto su un basamento di due metri e con un’altezza di oltre quattro metri, andrà a rappresentare il simbolo di Subbiano e sarà posto in una posizione strategica alle porte della città.

Condividi l’articolo