Ghinelli: nessun caso ad Arezzo? La strada intrapresa è quella giusta

Nessun caso registrato ad Arezzo capoluogo. Un segnale che regala un bel sollievo al sindaco di Arezzo. “Vietato abbassare la guardia, ma la strada intrapresa è quella giusta. Bisogna continuare così “.  Anche il raffronto con la Provincia ci regala una situazione migliore rispetto a quello di ieri. Nel collegamento con Bibbiena il sindaco Vagnoli ha confermato come la situazione sia a Bibbiena che in Casentino sia sotto controllo. Il sindaco di Bibbiena ha confermato le restrizioni sui supermercati della zona. Non è un caso che a Bibbiena siano state elevate a cinque persone delle multe perché sono andati in più a fare la spesa. E a proposito di controlli della polizia locale, 85 le persone fermate, 5 i multati. Nell’altro collegamento con Silvia Chiassai, sindaco di Montevarchi, è stato chiarita la situazione relativa ai due minori, rimasti soli in casa dopo il ricovero della mamma e della nonna, entrambe positive al covid, la nonna poi è deceduta. Stamani la mamma ha deciso di affidare le cure dei figli ad un parente. I figli sono in quarantena. In questi giorni si è attivata una catena di solidarietà a favori dei due bambini. Ultima annotazione, cessa nei controlli il servizio dei droni, su disposizione del Capo della Polizia dopo sollecito di Enac.

Ghinelli ricorda che l’impianto di San Zeno tra poco incenerira’ anche i rifiuti dei contagiati di una parte della Toscana centrale.

Condividi l’articolo

Vedi anche: