Furto in un cantiere, denunciati tre stranieri in Casentino

Nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio predisposti per prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio ed in quest’ultimo periodo anche per il rispetto delle prescrizioni volte e a contenere il contagio da coronavirus, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bibbiena, nel fine settimana hanno denunciato tre giovani stranieri di età compresa tra i 39 e i 29 anni, residenti tra le province di Firenze e Pistoia, per furto aggravato in concorso di materiale da cantiere.

I tre regolarmente assunti da una ditta che si occupa di svolgere lavori edili conto terzi, raggiungendo la cittadina casentinese, transitando nel Comune di Pelago (FI), si erano imbattuti in un cantiere stradale pubblico e avevano sottratto dallo stesso del materiale impiegato per la transennatura e i lavori.

Notati da un cittadino a bordo di un furgone, i tre appena giunti in Casentino venivano immediatamente rintracciati e bloccati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bibbiena

Dopo averli sottoposti a perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto il materiale rubato poco prima (transenne e altro materiale da cantiere stradale) e pertanto per loro carico è scattata la denuncia per furto aggravato in concorso.

Condividi l’articolo

Vedi anche: