Furti sacri, un fermo

Nelle ultime due settimane avrebbe messo a segno furti di arredi sacri in numerose chiese a Bagno a Ripoli e Scandicci e a Monte San Savino. Per questo un 46enne originario del capoluogo toscano è stato sottoposto a fermo dai carabinieri. Individuati il presunto ricettatore dei beni, un uomo di origine romena, e un rigattiere che avrebbe acquistato alcuni dei manufatti rubati per poi immetterli sul mercato. Entrambi sono stati denunciati per ricettazione.

Condividi l’articolo

Vedi anche: