Finanza sequestra bigiotteria e mascherine

1.500 articoli di bigiotteria e 200 mascherine questo l’oggetto del sequestro della Guardia di Finanza nei confronti di 3 aziende dei comuni di Arezzo, Sansepolcro e San Giovanni Valdarno. Nella merce sequestrata non erano presenti le informazioni minime poste a garanzia del consumatore, previste dal cosiddetto “codice del consumo”. Tali informazioni devono essere chiaramente visibili e leggibili sulle confezioni o sulle etichette dei prodotti. Le Fiamme Gialle hanno notificato ai titolari degli esercizi commerciali un verbale di accertamento e contestazione di illecito amministrativo.

Condividi l’articolo