Finanza, prodotti sequestrati imprenditori nei guai

Prodotti irregolari sequestrati

Controlli sulla sicurezza dei prodotti, la Guardia di Finanza ne sequestra 700 tra giocattoli e materiale elettronico a Poppi. Tre le attività commerciali coinvolte. Durante gli accertamenti è stato appurato che i prodotti non erano regolari e venivano venduti a prezzi di concorrenza sleale nei confronti degli operatori che seguono le regole. I tre titolari delle rivendite sono stati sottoposti complessivamente a 25mila euro di multa in relazione al prezzo e al numero complessivo dei pezzi posti in vendita.

Lavoratori in nero

Due i lavoratori in nero individuati dalla Guardia di Finanza, in collaborazione con l’Ispettorato del Lavoro di Arezzo, che hanno determinato la chiusura dell’esercizio commerciale (avendo superato la soglia del 20% di lavoratori irregolari individuati rispetto al totale di quelli regolarmente assunti), oltre al pagamento delle sanzioni previste dalla normativa di riferimento. Inoltre, in seguito alle plurime mancate emissioni dello scontrino fiscale l’esercizio resterà chiuso per tre giorni.

Condividi l’articolo