Fiera, da giugno ad agosto al Prato

Firmata dal sindaco la relativa ordinanza, sarà in in vigore dal prossimo weekend la nuova planimetria sperimentale della Fiera antiquaria di Arezzo. Il prossimo 6 e 7 giugno e fino al mese di agosto la Fiera si terrà al Prato, occupando l’ellisse principale e le aree adiacenti alla Fortezza.
Cambia la planimetria e si aggiungono le disposizioni finalizzate alla prevenzione del virus. L’occhio vigile degli agenti della polizia municipale presidierà l’intera area. La vendita avverrà sul solo lato frontale della fila di banchi. Per ogni posteggio di vendita, potranno essere presenti al massimo due operatori. Acquirenti e operatori saranno tenuti a mantenere la distanza di sicurezza, indossare mascherine e guanti, utilizzare gli igienizzanti per i clienti e per la merce e segnalare tutto ciò con appositi cartelli. Infine, per la consegna e il pagamento della merce acquistata dovrà essere individuato un preciso punto di raccolta: la spesa e il pagamento non potranno essere effettuati direttamente tra venditore e cliente, a meno che non sia presente un adeguato schermo di protezione.

Il 5 giugno alle 14:00 presso il chiostro del palazzo comunale verranno effettuate le operazioni di scelta del posteggio per gli operatori “titolari 11 edizioni”, in ordine di graduatoria. Mentre la mattina del 6 giugno sarà effettuata la registrazione per operatori cd spuntisti in ordine di graduatoria di presenze. Al fine di evitare ulteriori momenti di assembramento i posteggi scelti dagli spuntisti per l’edizione di giugno rimarranno i medesimi anche per le edizioni di luglio ed agosto 2020.

Condividi l’articolo