Farmacia di Camucia, chiarimento sui “contatti stretti”

In riferimento alla segnalazione di ieri 16 marzo, relativa al caso di COVID-19 che ha interessato il personale della Farmacia Bianchi di Via Matteotti, 6 a Camucia di Cortona, al fine di definire il possibile contagio da Coronavirus dei clienti, si ritiene necessario fornire alcuni chiarimenti.
I contatti della farmacia sono da considerare a rischio solo ed esclusivamente se rientrano nelle definizioni di “contatto stretto” come definito dal Ministero della Salute, ovvero:
-contatto fisico diretto (per esempio stretta di mano)
-contatto diretto (faccia a faccia con il malato ad una distanza inferiore a 2 metri per almeno 15 minuti)
Non rientrano pertanto nella definizione di contatto stretto tutti i clienti rimasti all’interno della farmacia, nelle vicinanze del personale della farmacia, per meno di 15 minuti.

Condividi l’articolo

Vedi anche: