Entra in palestra e si spoglia davanti a delle minorenni

I Carabinieri della Stazione di Levane hanno denunciato per atti osceni un italiano, quarantenne, originario e residente nel valdarno.

Mentre era in corso una lezione di pallavolo all’interno del palazzetto dello sport di Bucine, l’uomo si è introdotto all’interno e, approfittando dell’assenza dei genitori e non scorto immediatamente dall’istruttrice, si è calato i pantaloni e gli slip, mostrando gli organi genitali.

Una volta scoperto, con grande sconcerto di tutti, l’uomo si rivestiva immediatamente tentando di allontanarsi subito dopo.

I militari sono accorsi urgentemente dopo essere stati direttamente chiamati dai presenti e hanno provveduto a fermare l’uomo, già conosciuto dagli operanti, che nelle fasi di identificazione ha proferito anche frasi di minaccia nei confronti dei Carabinieri.

Per l’italiano si è proceduto ad una segnalazione all’autorità giudiziaria per atti osceni, nella fattispecie aggravata, per cui la persona, se riconosciuta colpevole con sentenza passata in giudicato, rischia la reclusione da quattro mesi a quattro anni e mezzo, se il fatto è commesso «all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori», se da ciò deriva il pericolo che i minori vi assistano.

Condividi l’articolo

Vedi anche: