Droga dalla Spagna, maxi operazione dei carabinieri

32 misure cautelari in diverse provincie italiane ed in Spagna, un chilo di cocaina, tre di marijuana e 700 piante di cannabis sequestrate. Questo il bilancio in sintesi dell’operazione “Aquila” firmata dai carabinieri del comando provinciale di Arezzo che hanno eseguito due arresti anche a Perugia e eseguito ordinanze anche nelle zone di Firenze, Trento, Brescia e Vercelli insieme ai colleghi dei comandi di zona. Questa mattina, su
ordine della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo, i carabinieri hanno tratto in arresto, in esecuzione di due ordinanze emesse dal Gip del Tribunale di Arezzo, 17 persone nonché sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo/divieto di dimora ulteriori 5. Per tutti l’ipotesi d’accusa è concorso continuato e aggravato in detenzione e spaccio e traffico illecito di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. Altre 10 persone erano già state tratte in arresto nel corso delle indagini ed a riscontro delle stesse nel corso del 2019. Le indagini, iniziate un anno fa e
inizialmente concentrate su due fratelli albanesi, hanno portato i militari dell’Arma fino a Girona e Barcellona in Spagna dove è stato rinvenuto un laboratorio attrezzato con luci particolari dove venivano coltivate circa 700 piante di cannabis. Sono stati documentati 5 viaggi, nel periodo giugno-ottobre 2019, dal luogo di coltivazione, in una villa con piscina e giardino in una zona residenziale della provincia di Girona, fino ad Arezzo. In tutto sono state documentate quasi 2000 cessioni e segnalate quali assuntori ben 172 persone, in gran parte aretini di ogni fascia sociale. 

 

https://we.tl/t-oc4i6vwqa2

 

 

 

 

Condividi l’articolo

Vedi anche: