Donata una telecamera che misura la febbre all’ospedale della Gruccia

Sembra una telecamera come tante ma svolge un compito particolare: misura la febbre. E’ stata donata dalla SMAU-GFI all’Asl Toscana sud est ed è entrata in funzione all’ospedale della Gruccia. “E’ un metodo sicuro e comodo – ricorda la Direttrice Barbara Innocenti. Le persone entrano, percorrono il corridoio e dopo pochi metri vengono “riprese” dalla telecamera. Non è necessario che si fermino e in questo modo si evitano code o contatti ravvicinati. Gli operatori vedono nel loro monitor la temperatura ma la telecamera agisce in modo automatico: se la febbre è inferiore a 37,5 dà il semaforo verde collocato sulla colonna alla sinistra di chi passa. Se è superiore, il semaforo diventa rosso e la persona viene fermata. Per precauzione le viene misurata nuovamente la febbre, stavolta con un termometro auricolare. Se l’indicazione viene confermata, la persona non viene fatta entrare bensì invitata a fare i controlli necessari”.

Condividi l’articolo