D’Ettore sollecita il Governo, più attenzione per gli autonomi e i liberi professionisti

Il governo adotti “ogni iniziativa di competenza per tutelare la posizione dei liberi professionisti e dei lavoratori autonomi che, come noto, rappresentano una delle categorie più esposte e colpite con violenza dalla crisi economica derivante dalla diffusione del COVID 19”. Ovvero, posticipando “tutte le scadenze dei mutui prima casa almeno fino alla fine dell’emergenza, nonché a prevedere che il calo del fatturato venga diminuito dal 33 per cento al 10 per cento e che il pagamento degli interessi compensativi avvenga nella misura pari al 100 % e non al 50% degli interessi attuali maturati sul debito residuo durante il periodo di sospensione”” e prevendendo “l’accesso al fondo a chi ha contratto un mutuo prima casa per l’acquisto di un immobile di importo non superiore a 500.000 euro e non i 250.000 euro attuali”. Questo il dispositivo dell’ordine del giorno, approvato dall’Aula di Montecitorio, a prima firma di Maurizio d’Ettore, deputato di Forza Italia.

Condividi l’articolo