Decreto Natale, Confesercenti:”Ristori per tutti”

L’altalena di colori di cui si tingerà la Toscana da qui al 6 gennaio ha suscitato la riflessione di Confesercenti Arezzo a sostegno di tutte le attività che nel periodo delle feste hanno solitamente il maggior numero di ricavi. Mario Checcaglini sottolinea l’incompletezza del cosiddetto Decreto Natale. “Sono previsti si alcuni ristori, dice Checcaglini, proprio come più volte aveavamo previsto è dunque una misura positiva ma non sufficiente secondo la nostra associazione”. Checcaglini riflette poi sul ruolo attivo dei singoli cittadini al fine del contenimento del contagio. “Senza mancare di rispetto ai malati covid – aggiunge il direttore di Confesercenti Arezzo – le attività sono costrette a chiudere per lo scarso rispetto delle norme di prevenzione. Quindi, assembramenti, strade affollate, talvolta assenza di mascherina. Ritengo che il Governo dovrebbe agire intervenendo con maggiore efficacia per indurre i cittadini a comportamenti attenti”.

Condividi l’articolo