Crollo piazzola E45, tre rinvii a giudizio

Crollo della piazzola di Pieve Santo Stefano lungo la e45, il Gup del Tribunale di Arezzo Fabio Lombardo ha rinviato i tre imputati a giudizio per crollo colposo. Il processo si svolgerà davanti al giudice monocratico il prossimo 20 aprile. I tre rinviati a giudizio sono Antonio Scalamandrè responsabile Anas di area, il capo centro Rocco Oliverio e Massimo Pinelli, capo nucleo. Ai tre era stato recapitato nel dicembre 2018 l’avviso di chiusura indagini, ultimo passaggio prima della richiesta di rinvio a giudizio. La piazzola era venuta giù nella notte fra l’11 e il 12 febbraio 2018 ma già nel 2011, come riporta anche la superperizia effettuata dagli esperti, c’erano stati segni di cedimento, manifestati dalle crepe aperte sull’asfalto. Il pm Roberto Rossi aveva ipotizzato che proprio l’incuria e la mancata manutenzione avessero portato poi al crollo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: