Crollo piazzola E45, Gup incompatibile: udienza slitta il 18 febbraio

Slitta di nuovo l’udienza per il crollo della piazzola sulla E45 nei pressi di Pieve Santo Stefano. Il Gup Fabio Lombardo, infatti, aveva autorizzato una proroga di indagini e proprio per questo aspetto si trova in uno stato di incompatibilità per esprimersi. Tutto rimandato a martedì 18 febbraio sempre in Tribunale ad Arezzo. Il Gup Lombardo, infatti, dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio di tre dirigenti del compartimento Anas di Firenze: si tratta di Antonio Scalamandrè, responsabile di area, il capo centro Rocco Oliverio e Massimo Pinelli, capo nucleo. Le accuse che pendono sui tre sono rilevanti: mancati interventi strutturali urgenti per evitare pericoli, negligenza, imprudenza e imperizia.

Condividi l’articolo

Vedi anche: