Crocifisso rubato restituito

Un crocifisso in legno del 15esimo secolo, che era stato rubato nella Chiesa del Santissimo Crocifisso di Galtellì alla fine degli anni Ottanta,  è stato restituito alla Diocesi di Firenze dal comandante del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Cagliari, Paolo Montorsi, alla presenza del Vescovo di Nuoro Antonio Mura. Si tratta di un crocifisso toscano i cui modelli riconducono a quelli creati a Firenze alla metà del Quattrocento. Le indagini dei carabinieri hanno accertato che l’inserzionista aveva a sua volta acquistato la statua da un commerciante di Siena in occasione della Fiera antiquaria di Arezzo.

Condividi l’articolo