Cortona, bollettini scolastici: problema risolto

Il comune di Cortona ha risolto il problema riguardante la spedizione, a domicilio, dei bollettini scolastici.  «La questione – precisano il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla pubblica istruzione Silvia Spensierati – era nata dopo l’uscita dal lavoro del dipendente comunale incaricato del servizio. La proceduta d’invio dei bollettini necessita, infatti, di una chiave di accesso informatica personalizzata, la quale è venuta meno dopo che il responsabile preposto è andato in pensione. Per l’invio dei primi bollettini si è reso, quindi, necessario il ricorso al tradizionale sistema cartaceo.  Rimarchiamo che il disguido era emerso già subito dopo l’insediamento della nuova amministrazione comunale e non è stato agevole da risolvere: abbiamo dovuto impegnarci molto, sul piano operativo, per trovare al più presto la soluzione migliore.

Il nuovo incaricato, altra valida persona, – proseguono Meoni e Spensierati – ha preso in consegna le nuove password e il lavoro, anche se in ritardo, ha potuto riprendere regolarmente. Ci piace segnalare che l’impegno profuso dall’attuale amministrazione comunale e dai responsabili dell’ufficio scuola è stato notevole e ha consentito di archiviare un problema che riguarda molte famiglie del territorio.

Al versamento dei bollettini oltre le scadenze indicate – 31 gennaio e 29 febbraio – visti i ritardi dovuti sia alle difficoltà del sistema informatico, sia alle procedure di consegna da parte delle poste, non saranno applicate more e sanzioni. Lo stesso esborso delle rate successive potrà essere distribuito, in modo da non accrescere il peso economico a carico delle famiglie. Per i cittadini utenti – concludono Meoni e Spensierati – non cambierà nulla. L’importo da versare sarà lo stesso e daremo loro tutto il nostro supporto, permettendo la dilazione delle somme da pagare».

Condividi l’articolo