Consiglio comunale, fibrillazioni in maggioranza per Coingas

“É un atto dovuto, ma sono coinvolto nella vicenda e non potrò partecipare al voto”. A parlare é Roberto Bardelli, tra i pochissimi consiglieri di maggioranza presenti in aula virtuale nel momento della discussione sull’atto di indirizzo relativo alla costituzione parte civile.
Non c’è la Lega, non c’è Forza Italia, Fratelli d’italia presente con Francesco Lucacci per chiedere il numero legale, Ora Ghinelli con Simon Pietro Palazzo.
I numeri per votare non ci sono e così in tarda serata si conclude un consiglio comunale nel quale i toni si sono accesi soprattutto nelle ultime due ore di dibattito.
Quello che emerge è che per la prima volta da quando è iniziata la legislatura si sono evidenziate delle fibrillazione in maggioranza derivanti dal caso Coingas.
Insomma, tutto rinviato, ma probabilmente come è emerso in chiusura di dibattito il consiglio si riunirà presto.

Condividi l’articolo