Consiglieri comunali a casa. A marzo nessuna seduta.

Il Consiglio Comunale  di Arezzo si conforma a quello che è l’attuale pressante invito: anche i rappresentanti dei cittadini di Arezzo, dunque, restano a casa. A marzo non ci saranno sedute. Lo spiega il Presidente del Consiglio Comunale Alessio Mattesini.  Potevamo adottare misure precauzionali, sulle distanze e sulla presenza di disinfettanti in aula, come peraltro previsto dal recente decreto del presidente del consiglio dei ministri, ma abbiamo ritenuto più saggio evitare di rendere l’aula stessa un luogo di potenziale diffusione del contagio. Pronti a riprendere il nostro ruolo appena terminerà l’emergenza.

Condividi l’articolo