Confindustria, Bernini:”Bene la decisione di non stoppare l’industria”

Fabrizio Bernini, presidente di Confindustria Toscana Sud ha espresso il suo punto di vista sull’ultimo dpcm del premier Conte. Dopo le  interviste rilasciate ieri in cui aveva sottolineato come non era necessario bloccare produzione e trasporti e quindi tutta l’economia italiana per affrontare l’emergenza, Bernini è tornato sull’argomento. “Apprezziamo le nuove misure del Presidente Conte che pone al primo posto la sicurezza di tutti gli italiani ma tutela e preserva anche il loro futuro, permettendo all’industria di continuare le varie attività nel rispetto delle più restrittive regole di questa emergenza sanitaria – dice Fabrizio Bernini – la manifattura italiana rappresenta tradizionalmente la spina dorsale del Paese e questo deve esserlo anche per i prossimi anni”. Attenzione massima dunque alle ricadute delle scelte di questi giorni per il ruolo futuro dell’Italia nel mercato globale.

E intanto per rafforzare il supporto alle aziende, le confindustrie di Firenze, Toscana Sud,  Livorno – Massa Carrara e Pisa hanno attivo un coordinamento per mettere a sistema in tempo reale competenze, informazioni e supporto tecnico. Una task force industriale che sta fornendo, quotidianamente e da giorni alle loro imprese associate, una interconnessione per mantenere alti i livelli di produzione, senza tralasciare il senso di responsabilità per le misure anti-virus.

Condividi l’articolo

Vedi anche: