Confcommercio bene Arezzo sicura e viva

Dopo la decisione dell’Amministrazione Comunale di Arezzo di eliminare fino al 31 dicembre il canone per l’occupazione del suolo pubblico per bar, ristoranti, mercati, spettacoli viaggianti fissi, stalli per hotel e antiquari arriva l’ampliamento dello spazio per mangiare e stare all’aperto. In questo modo saranno realizzate aree pedonalizzate nel fine settimana, dehors per ampliare all’esterno lo spazio dei locali, tavolini per consumare fuori protetti dalle larghe tese degli ombrelloni, banchi di ambulanti e antiquariato che espongono all’aria aperta i loro prodotti per catturare l’attenzione e colorare piazze e strade. “Così le nostre imprese possono progettare il nuovo volto estivo di Arezzo, grazie all’annullamento della Cosap e agli altri sgravi fiscali garantiti dal Comune, che ringraziamo per aver preso questa decisione nell’ottica non solo di sostenere in maniera concreta le imprese, ma anche di rendere la città più piacevole ed accogliente”, sottolinea la vicedirettrice della Confcommercio aretina Catiuscia Fei.

Condividi l’articolo

Vedi anche: