Comune di Arezzo, no al commercio di generi alimentari in area pubblica per il 25 aprile e il primo maggio

25 aprile e primo maggio senza commercio di generi alimentari in area pubblica e di conseguenza stop totale per mercato settimanale, mercati rionali e posteggi fissi. Questo, in sintesi, il contenuto di un’ordinanza che il sindaco Alessandro Ghinelli ha firmato martedì 21 aprile. Il provvedimento va a toccare in prima battuta il mercato del sabato, peraltro già limitato attualmente ai soli generi alimentari: per la festa della liberazione anche questa forma di commercio ambulante non potrà essere svolta. Per quanto riguarda la festa del lavoro sono due i mercati a essere interdetti: quelli rionali di Saione e Sant’Agostino.

La ratio del provvedimento, oltre che quella di conformarsi alle disposizioni nazionali e regionali, è limitare gli spostamenti dei cittadini in questa fase di emergenza sanitaria e dunque tutelare la salute pubblica.

Condividi l’articolo

Vedi anche: