Comune cita Centria. Lepri: “Meglio tardi che mai…”

Direi meglio tardi che mai. Finalmente l’amministrazione comunale richiede a Centria il canone per la concessione della rete. Credito che il Comune di Arezzo non avrebbe dovuto più percepire, così deliberò, per fare aumentare gli utili di Estra, operazione necessaria per la quotazione in Borsa. Oggi si cambia idea. Ricordo che in Commissione Bilancio ed in Consiglio comunale sono stato l’unico a contestare questa operazione. Adesso, nel bel mezzo dell’affaire Estra e ad un mese dalle elezioni, si richiedono 8 milioni. Ma prima di oggi la Giunta comunale, la Lega, Fratelli d’Italia, Ora Ghinelli, Partito Democratico, perché erano favorevoli? Perché gli aretini dovevano rinunciare ad oltre un milione di euro all’anno?”

Condividi l’articolo