Coingas, rinvii a giudizio

Il Gup del Tribunale di Arezzo Claudio Lara ha rinviato a giudizio gli undici imputati, tra cui il primo cittadino Alessandro Ghinelli, per la vicenda Coingas, la partecipata del comune di Arezzo finita nel mirino della Procura per consulenze da oltre 400 mila. Dalla vicenda orinale come è noto sono emersi poi nuovi filoni di inchiesta che hanno interessato anche il presidente della multiutility Francesco Macri. Gl ialtri imputati sono l’assessore Alberto Merelli, il legale fiorentino Pier Ettore Olivetti Rason, il commercialista Marco Cocci, Mara Cacioli (ex dipendente in pensione di Coingas), l’avvocato del comune Stefano Pasquini, l’amministratore di Coingas Franco Scortecci, il consigliere comunale Roberto Bardelli, il presidente di Arezzo Casa Lorenzo Roggi e l’ex presidente Multiservizi Luca Amendola. I reati contestati a vario titolo abuso d’ufficio, peculato, favoreggiamento e corruzione. Durante la stessa udienza il Gup si è espresso anche sui riti abbreviati dell’avvocato fiorentino Jacopo Bigiarini e dell’ex presidente di Coingas Sergio Staderini, dal cui computer sono emersi i file di registrazioni che hanno dato origine all’inchiesta e grande accusatore, anche nelle dichiarazioni rese in incidente probatorio, di Ghinelli e degli altri imputati. Udienza il 2 novembre.

Condividi l’articolo

Vedi anche: