Coingas, preliminare in più udienze

Chi pensa che l’udienza del 23 marzo sia esaustiva per chiudere l’aspetto preliminare della vicenda Coingas e relativi filoni correlati non ha fatto i conti con la necessità di esperire molti aspetti, in un quadro particolarmente complesso. Un aspetto da non sottovalutare perchè serviranno altre udienze per chiudere questa parte della vicenda processuale che giunge al termine di indagini durate un paio di anni. Un procedimento indubbiamente delicato, perchè coinvolge personaggi di spicco, e perchè cade in un momento, quello dell’emergenza pandemica, che mette tutti a vivere sul filo. Il procrautore Roberto Rossi, che ha ereditato i fascicoli dal collega Andrea Claudiani, sarà in aula a sostenere le accuse ipotizzate ma, come detto, quello del 23 sarà solo uno dei passaggi previsti in questa fase. Intanto è di oggi una nota del Movimento Cinque Stelle che invoca la costituzione di parte civile del comune, altro aspetto che dovrà essere esaminato. L’amministrazione comunale intanto ha richiesto a Coingas di convocare un’assemblea dei soci per valutare attentamente, subito dopo l’esito dell’udienza preliminare se sussistano i termini per un’azione di responsabilità nei confronti dell’ex amministratore unico. È evidente, si legge in una nota,  come debba esserci un interesse di Coingas a verificare, in tali casi, se sussistano responsabilità civili in capo a chi ha ricoperto ruoli di gestione societaria. .

Condividi l’articolo