Città del Natale, inizio con il botto

Meglio di cosi non poteva iniziare. Già dalle prime ore del pomeriggio Arezzo ha conosciuto una pacifica invasione per la Città del Natale. Famiglie per lo più con accenti da tutte le parti d’Italia, in particolare dalla Capitale. Roma è vicina e da sempre Arezzo ha sempre attrarre delle attenzioni speciali per i capitolini. Al Prato la cerimonia clou con l’arrivo dal cielo di una ballerina che ha eseguito una coreografia a sorpresa che è culminata con la consegna del cuascino al sindaco dal cielo. uno spettacolo che ha colto tutti di soprpresa e che ha centreato nel segno per l’eleganza e la particolarità. Dietro spiccava la maestosità della ruota panoramica che sarà una delle grandi attrazioimni anche per l’edizionme della ripresa dopo l’anno di buio caratterizzato dalla pandemia. Già, questa edizione rappresenta anche una vera proppria sfida al flagello che da un anno ha cambiato la vita a tutti. E non è un caso che l’obbligo della mascherina preservi quella minima soglia di sicurezza che è richiesta. Pçoi lo spettacolo sui è spostato in pioazza grande che ha rewgalato un impatto scenico e visivo di grande emozione. Sicuramente il violleggio tirolese rappresenta la verà meta dei turistoi che in questo week end hanno ripiento gli alberghi aretino. Insomma mille coloro per la festa che è appena iniziata. Arezzo ha ritrovato il sorriso dopo un anno di buio.

Condividi l’articolo