Cinque Stelle: “Arezzo Fiere, pratica archiviata in fretta e in furia”

Dura nota del Movimento Cinque Stelle sulla situazione di Arezzo Fiere. “L’assessore Merelli, durante lo scorso Consiglio Comunale, è arrivato a sostenere che gli Aretini non subiranno conseguenze in termini economici, ma quindi chi paga? Nessuno che abbia anche solo tentato di approfondire il tema, tutti uniti, destra e sinistra, nell’archiviare frettolosamente la pratica.

Una parte è responsabile della gestione scellerata degli ultimi anni, l’altra non ha fatto nulla per dare il via ad un piano di rilancio serio e condiviso con le parti sociali.Vedere maggioranza e opposizione nascondere velocemente la polvere sotto il tappeto è stato indecoroso e indegno per tutti i cittadini di Arezzo.

Inoltre gli Aretini hanno il diritto di sapere che la miglior soluzione ideata da questa Giunta con l’appoggio del Consiglio Comunale è stata quella di un aumento di capitale del Comune di Arezzo in Arezzo Fiere e dell’acquisto di un auditorium che potevamo già utilizzare in quanto soci.

In sostanza è stato deciso di continuare ad investire in un progetto fallimentare che nel 2018 ha perso più di 4 milioni di euro e che ad oggi non ha nessun piano strategico di rilancio.

Un primo passo per capire come risolvere il problema potrebbe essere quello di aprire un tavolo tecnico con associazioni ed imprenditori, con maggioranza ed opposizione, si parla di milioni di euro dei cittadini e di una spazio importantissimo per la città”.

 

Condividi l’articolo