“Chi può metta chi non può prenda” punto di raccolta alimentare ideato da Ottava Torre

Un punto di raccolta alimentare per i più bisognosi. L’idea è nata spontaneamente all’associazione giovanile Ottava Torre di Castiglion Fibocchi per aiutare in forma anonima e sicura le persone che, a causa dell’emergenza Covid19, si sono ritrovate in forte disagio. I ragazzi hanno sistemato un grosso contenitore in un piazzale del paese con il cartello “chi può metta, chi non può prenda”. Ad ora sono stati già lasciati pacchi di pasta, barattoli di sughi, biscotti, barrette ai cereali e prodotti in scatola. “Si tratta di un’iniziativa per stare vicino a chi soffre – commenta uno dei giovani dell’associazione da sempre impegnata nelle attività del paese – senza provocare imbarazzi. L’idea ci è venuta spontaneamente ed abbiamo notato che qualcuno ha già prelevato qualche prodotto e in molti hanno donato”.

Condividi l’articolo

Vedi anche: