Cassazione dà ragione a dipendenti ex Atam

Dopo tredici anni epilogo per il contenzioso di 42 dipendenti oggi in carico a Tiemme, che reclamavano parte dello stipendio che non veniva loro riconosciuto: La Cassazione ha infatti stabilito che dovranno averla.

Tutto iniziò 1° marzo 2008, con il passaggio in blocco di 112 lavoratori da Atam ad Lfi. Il Comune di Arezzo, infatti, aveva deciso che il trasporto pubblico su gomma dovesse passare all’azienda La Ferroviaria Italiana, mentre Atam, che fino ad allora aveva garantito il servizio, si sarebbe continuata ad occupare soltanto della gestione dei parcheggi.

Condividi l’articolo

Vedi anche: