Carabinieri in azione in Valtiberina

Lite condominiale degenera a Sansepolcro. Protagonisti un pensionato biturgense di 86 anni e un cittadino originario dell’Albania di 36 anni, entrambi residenti nel medesimo condominio. Durante il diverbio, dopo minacce e insulti, è spuntato un coltellino. Attimi di agitazione durante i quali due condomini hanno ingaggiato una lite culminata in un aggressione. L’86enne ha aggredito il 36enne ferendolo leggermente alla testa. I carabinieri della Compagnia di Sansepolcro, a conclusione degli approfondimenti investigativi svolti, hanno denunciato i due uomini, che in passato avevano avuto alcuni dissapori per futili motivi. Il 36 enne è stato sottoposto accertamenti specialistici presso l’ospedale civile Sansepolcro. Il pensionato dovrà rispondere della grave accusa di lesioni personali.

A Caprese Michelangelo I Carabinieri hanno denunciato per violazione degli obblighi di assistenza familiare un imprenditore 47enne di origini emiliane. È emerso che l’uomo non ha corrisposto gli alimenti dovuti alla figlia anche dopo il provvedimento del giudice che aveva stabilito il versamento dell’assegno di assistenza familiare a favore della ragazza, una giovane, che se pur maggiorenne, non ha mezzi di sostentamento.

Condividi l’articolo

Vedi anche: