CALCIT e FIAB per la mobilità dolce in città

Una lettera rivolta all’amministrazione comunale per chiedere scelte rapide ed efficaci per un cambiamento nella mobilità e nella vibilità della città, già dal mese in corso, è stata scritta da CALCIT e FIAB Arezzo. Le due associazioni propongono al sindaco la chiusura del centro cittadino in questa delicata fase di riattivazione per promuovere la mobilità dolce e rendere Arezzo a misura d’uomo. Nello specifico le proposte sono le seguenti:

Chiusura al traffico automobilistico del centro città nelle domeniche di maggio, (Via Petrarca – Piazza Guido Monaco – Via Guido Monaco bassa – Via Roma – Via Crispi incrocio con via Guadagnoli), con orario 9.30-18.30 per favorire i movimenti in “sicurezza” a piedi e in bicicletta, sempre rispettando le misure di distanziamento fisico.

Una iniziativa che per i firmatari della lettera, (Giancarlo Sassoli, presidente del Calcit Arezzo e Fabrizio Montaini, presidente Fiab Arezzo) potrebbe non solo essere accolta per il mese corrente, ma anche essere ripetuta successivamente per l’intero periodo estivo nei giorni festivi , permettendo a famiglie, ai bambini con i genitori di muoversi in “sicurezza” e in modo salubre.

Condividi l’articolo